Il sindaco Falcomatà a colloquio con i cittadini di Bocale
Date: Martedì 05 dicembre 2017 @ 19:05:04 CET
Argomento: Cronaca


Sindaco e Giunta Comunale al completo a Bocale hanno incontrato i cittadini del quartiere sud di Reggio per discutere i problemi del territorio che da tempo aspettano  del comune una soluzione. L’incontro si è tenuto presso il salone dell’Asilo della Parrocchia “Santissimi Cosma e Damiano”, sabato 2 dicembre scoro. Lunga la liste delle richieste urgenti fatta al sindaco Falcomatà per alleviare i disaggi quotidiani dei residenti.



Il Sindaco di Reggio Calabria seduto al centro dei suoi componenti di Giunta.

Bocale (RC) - Un importante e fattivo incontro si è tenuto Sabato 2 Dicembre 2017, nel salone dell’asilo della Parrocchia “Santissimi Cosma e Damiano” della frazione di Bocale, tra la sua popolazione e la Giunta al completo, presieduta dal Sindaco Avv. Giuseppe Falcomatà. Tale incontro rientra nel programma politico che la nuova Amministrazione Comunale, come più volte ribadito dall’assessore Marino nel suo intervento, si è dato con lo scopo di far partecipare i cittadini con suggerimenti e proposte politiche, prima ancora di deliberare, su quella che dovrà essere una sana e corretta amministrazione della cosa pubblica, che soddisfi gli interessi della collettività.
Il Sindaco incontra i cittadini, questo è stato il tema dell’incontro, un nuovo modo di fare politica. Sarà l’Amministrazione Comunale ad andare incontro ai cittadini, ascoltare le loro istanze collettive e perché no, anche le loro necessità e bisogni personali. Che poi, molto spesso, rappresentano i bisogni di quasi tutti i cittadini che vogliono vivere questa città, che non desiderano abbandonarla, come abbiamo sentito durante i numerosi interventi che si sono succeduti nel corso della lunga serata. Gente che si accontenta di poco, che non chiede grandi interventi di opere pubbliche, se non le strutture viarie indispensabili per viaggiare in sicurezza come: accessi verso i nuovi insediamenti abitativi che in questi ultimi anni sono sorti nella zona collinare della città che hanno difficoltà a collegarsi con la superstrada ovvero con il centro cittadino di Pellaro e Bocale, ovvero la manutenzione ordinaria delle strade comunali e dei conseguenti punti di illuminazione, là dove è necessario attuare il prolungamento della rete elettrica, della rete idrica e fognante. Certamente non si esauriscono qui le necessità di una Comunità, che, naturalmente, ha bisogno di ulteriori servizi che in parte l’Amministrazione già eroga e che in parte bisogna potenziare come la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, che per quanta riguarda Bocale è stata già realizzata con la raccolta porta a porta e che vede quella ridente frazione marina abbastanza pulita, frutto anche dell’emerita “Pro Bocale “ che fin dagli anni 80 , del secolo scorso, ha abituato i suoi cittadini a tenere pulito il paese, incominciando dalla propria “rua”, più volte provvedendo con volontari a pulire le strade cittadine.
Certamente, ha sostenuto il Sindaco, gli interventi dell’Amministrazione potranno essere facilitati se si ha la collaborazione fattiva di tutti i cittadini chiamati a fare la loro parte, soprattutto rispettando la cosa pubblica, rispettando e curando il verde pubblico, riducendo così l’inquinamento atmosferico, a salvaguardia della nostra salute, e magari denunciare il cittadino incivile che getta in ogni angolo della città i rifiuti che produce a casa sua, a spregio del decoro pubblico. Purtroppo è un fenomeno molto diffuso in questa città che non si riesce a debellare, malgrado la società addetta alla raccolta dei rifiuti interviene quasi quotidianamente e straordinariamente a ripulire le strade dai tanti ingombranti che si trovano abbandonati per le strade ed in prossimità dei cassonetti. Tale fenomeno è aggravato dal fatto che molti cittadini, più volte provenienti da altre località, magari perché non hanno i mastelli e non sono registrati all’anagrafe della Reges, gettano gli enormi rifiuti, tra l’altro, fuori dei contenitori che a sera vengono visitati dai topi e dai tanti extracomunitari che alla ricerca di qualcosa di utile fanno lo scempio di ogni rifiuto abbandonato, compresi quelli dentro i contenitori. Credo che questa anomalia comporti per l’Amministrazione comunale un maggiore onere finanziario che non può non tradursi in un maggiore costo del servizio per chi invece paga regolarmente le tasse e si comporta civilmente.

I cittadini di Bocale all'incontro con il sindaco di Reggio Calabria.


La partecipazione dei bocalesi all’incontro con il Sindaco Falcomatà è stata numerosa con la soddisfazione di tutti tra cui gli organizzatori cittadini, tra cui ci piace ricordare l’amico Totò Cogliandro, già presidente dell’ Emerita “ Pro Bocale “ che è stato il primo ad intervenire, che nel ringraziare il Sindaco per aver voluto iniziare con i cittadini di Bocale il suo primo” incontro con i cittadini” pone alla sua attenzione le problematiche riguardanti l’intero territorio, che spaziano, oltre quelle già sopra citate: la protezione della costa ed il ripascimento della spiaggia di Bocale, lavori già iniziati; la costruzione di una rampa di accesso che dalla vecchia nazionale consenta di raggiungere la vicina S.S. 106, attraverso la rotatoria della ex fabbrica Coca Cola; il completamento e ristrutturazione della piazzetta delle case palazzine popolari ed altre piccole opere riguardanti la costruzione di una area adibita a piazza e verde attrezzato con parco giochi per bambini ed anziani nell’area esterna al campo sportivo e la fornitura in opera di giostrine e giochi vari in Piazza Chiesa.
Una educatrice scolastica ha chiesto la riapertura della scuola elementare di Bocale, chiusa, a detta degli esperti chiamati ad effettuare il sopralluogo, perché impraticabile, rivelatosi falso a seguito ad ulteriori accertamenti tecnici, per cui si richiede l’accertamento di eventuali responsabilità, oltre all’immediata riapertura. Naturalmente affinché ciò possa avvenire è necessaria la collaborazione delle famiglie per riportare i figli ormai iscritti nelle scuole di Pellaro e di Reggio.
In alternativa la concessione in uso di detti locali alle associazioni locali per gli usi istituzionali ovvero per la realizzazione di corsi professionali che possono facilitare l’attività artigianale o del commercio ovvero la creazione di sale per mostre pittoriche varie.
Un operatore economico ha sollecitato l’intervento dell’Amministrazione Comunale ad attuare interventi di facilitazioni fiscali a favore delle piccole imprese, siano esse commerciali, turistiche ed artigianali per favorire l’occupazione giovanile, per frenare l’emigrazione verso altre regioni e altre nazioni che depauperano sempre più il nostro paese condannandolo così alla morte economica e fisica. Certamente non faranno bene gli innumerevoli supermercati che stanno spuntando come funghi in ogni angolo della città.
La soddisfazione per la riuscita dell’incontro si leggeva negli occhi degli astanti, siano essi cittadini che amministratori. Quest’ultimi dopo aver ascoltato con attenzione e preso appunti in ordine alle problematiche, semplici e complesse, che mano a mano i cittadini hanno segnalato per oltre due ore di interventi, hanno risposto puntualmente e ad ogni domanda, non tralasciando niente. Le risposte sono state sincere e non propagandistiche. I primi a rispondere sono stati gli Assessori Dott. Antonino Zimbalatti e Giuseppe Marino, che non nascondendo le difficoltà finanziarie in cui si trova il Comune a causa delle cattive gestioni passate a cui ha contribuito enormemente la gestione triennale commissariale, si sono impegnati, grazie anche agli aiuti finanziari provenienti dall’Europa, dal Governo e dalla Regione, a risanare l’enorme debito che attualmente fa carico della Amministrazione e nel contempo, previa adeguata programmazione delle risorse disponibile, attuare il progetto di risanamento della città e nel contempo rispondere alle istanze che da più parte provengono dai cittadini, compresi quelli di Bocale.
Per ultimo la parola al Sindaco Avv. Giuseppe Falcomatà che nel ringraziare i cittadini di Bocale per essere intervenuti numerosi a detto incontro, prova di interesse e di partecipazione, non sarebbe potuto essere diversamente quando le iniziative sono percepite come valide e giuste e questa lo è stata, s’ impegna a dare corso, iniziando le procedure concorsuali, ad ogni iniziativa ed opera programmata dall’Amministrazione per rendere la vita dei cittadini più soddisfacente possibile.
Il programma del Sindaco di incontrare tutti i cittadini, soprattutto quelli della periferia, va avanti per tutta la legislatura: naturalmente si richiede la collaborazione dei cittadini, delle varie associazioni ad organizzarsi per la riuscita di questi incontri, così come è stato per cittadini di Bocale.
Salvatore Moschella







Questo articolo viene da Nuovo Giangurgolo News
http://www.nuovogiangurgolo.it

L'URL per questa storia è:
http://www.nuovogiangurgolo.it/modules.php?name=News&file=article&sid=3559